Gruppo Aeffe: incrementare la flessibilità e la sicurezza dell’infrastruttura IT

Il Gruppo Aeffe ha  oggi un’infrastruttura IT più snella, grazie alla quale  è più semplice e veloce sviluppare nuove soluzioni a supporto  del business. Può contare su un team di specialisti disponibili 24 ore su 24 e 7 giorni alla settimana, che garantiscono la sicurezza e la continuità operativa con interventi rapidi e puntuali. Grazie al progetto realizzato con Var Group ha ottenuto un risparmio di costi sia in termini di tempo sia in termini di costi.

Il Gruppo Aeffe, realtà leader nel panorama internazionale della moda detentrice di molti marchi tra i quali “Alberta Ferretti”, “Moschino” e “Pollini”, ha sviluppato, grazie alla partnership con Var Group, un progetto che le ha permesso di ottenere una struttura flessibile, pronta a sostenere le scelte decisionali a supporto del business. Grazie ad una soluzione di virtualizzazione e ad un sistema di controllo in outsourcing Aeffe può contare oggi su un team di professionisti specializzati che le garantiscono sicurezza e continuità operativa, il tutto con un notevole risparmio nei costi di gestione.

Dichiarazione

“Il Gruppo Aeffe ha oggi un’infrastruttura IT più snella, grazie alla quale è più semplice e veloce sviluppare nuove soluzioni a supporto del business.

Possiamo contare su un team di specialisti disponibili 24 ore su 24 e 7 giorni alla settimana, che garantiscono la sicurezza e la continuità operativa con interventi rapidi e puntuali- afferma Diego Picciani CIO del Gruppo Aeffe – Infine, grazie al progetto realizzato con Var Group, abbiamo stimato un risparmio di costi relativi al consumo di energia elettrica pari a circa 10.000 euro annui.”

L'AZIENDA

Il Gruppo Aeffe opera a livello internazionale nel settore della moda e del lusso ed è attivo nella creazione, nella produzione e nella distribuzione di un'ampia gamma di prodotti che comprende prêt-à-porter, calzature e pelletteria, lingerie e beachwear.

Il Gruppo sviluppa, produce e distribuisce le proprie collezioni sia con marchi di proprietà, tra i quali "Alberta Ferretti", "Moschino" e "Pollini", sia con marchi di cui è licenziataria, tra i quali "Jean Paul Gaultier", "Blugirl", "Cacharel" e “Cedric Charlier”. L'attività di Aeffe Group si suddivide, sulla base delle diverse linee di prodotti e marchi che ne compongono l'offerta, in due segmenti: prêt-à-porter e calzature e pelletteria.

Casi di Successo Aeffe

LA SOLUZIONE

Il Gruppo Aeffe ha adottato la soluzione IBM Wide Infrastructure Services (WIS): si tratta di un servizio di monitoraggio attivo e proattivo che consente l’analisi costante dell’hardware e del software dell’intera infrastruttura per l’intercettazione tempestiva di eventuali problematiche con lo scopo di migliorare ulteriormente la flessibilità dei propri sistemi informativi ed, in parallelo, la continuità operativa sistemica.

Il sistema WIS è in grado di effettuare un controllo in automatico dell’intera infrastruttura IT tramite un monitoraggio in tempo reale facendo riferimento ad una serie di parametri predefiniti dal Gruppo Aeffe. In tal modo, è possibile controllare ad esempio dall’accensione regolare delle macchine all’effettiva attivazione di tutti i sistemi alla disponibilità della posta elettronica in entrata ed uscita. In caso uno dei parametri fissati non sia rispettato nel margine di tempo previsto, il sistema invia una segnalazione via sms e mail direttamente agli addetti IT del Gruppo e ai sistemisti di Var Group per una rapida valutazione della situazione e della risoluzione più idonea. Altro elemento importante del progetto, ad integrazione del nuovo sistema di monitoraggio, è stata la realizzazione di un manuale che raccoglie le procedure operative quotidiane e anche quelle straordinarie della manutenzione aziendale a supporto dell’attività dei sistemisti.

In collaborazione con Var Group, il Gruppo Aeffe ha intrapreso un progetto che prevede il rinnovamento dell’infrastruttura IT attraverso la virtualizzazione dei propri server per un’ottimizzazione della capacità elaborativa dei propri sistemi informatici. La prima fase del progetto, iniziata con uno studio dell’architettura IT del Gruppo che in precedenza constava di 14 server fisici, ha visto il consolidamento e la razionalizzazione del parco server grazie alla tecnologia virtuale. L’attuale configurazione consta di 6 server fisici di cui 4 lame IBM Blade e 2 unità rack per un totale di 20 macchine virtuali. Ora i due rack sono dedicati rispettivamente al servizio fax e al controllo del magazzino automatico. Grazie all’aumentata flessibilità, vantaggio della tecnologia virtuale, i singoli server ora sono destinati a singole applicazioni per un incremento dell’efficienza delle prestazioni e una semplificazione della loro gestione da parte degli addetti alla Funzione IT. La realizzazione di una Storage Area Network (SAN) consente di usufruire della memoria di massa in maniera più efficiente.

I BENEFICI

Grazie al progetto realizzato e basato sul sistema WIS è possibile un controllo costante a favore di una maggior sicurezza con la garanzia di un incremento dell’efficienza dell’eventuale intervento.

Inoltre, in caso di malfunzionamento, può contare sull’assistenza di Var Group tramite un intervento on demand con un risparmio notevole dei costi fissi legati ad una gestione e ad una manutenzione solo interna. In tal modo, il Gruppo ha il vantaggio di slegarsi dalle capacità e dall’intervento delle singole persone.

La virtualizzazione ha consentito al Gruppo Aeffe di ridurre in maniera considerevole il numero dei server fisici permettendo di limitare gli investimenti in hardware nuovo. Infatti, la capacità elaborativa ora è ottimizzata in modo scalabile ed immediato con l’inserimento di più macchine virtuali su ciascuna di quelle già in uso. In tal modo, il Gruppo Aeffe ha attivato in pochi giorni a supporto della propria gestione/presenze un sistema di timbratura virtuale sostituendo quello precedente via fax estendendo rapidamente la soluzione ai 30 negozi di proprietà presenti su territorio nazionale. Grazie alla nuova infrastruttura, il Gruppo ha stimato un risparmio di costi relativi al consumo di energia elettrica pari a circa 10.000 euro annui.

TORNA AI CASI DI SUCCESSO